DEMOLIZIONE CONTROLLATA DELLA TORRE PIEZOMETRICA

Struttura realizzata negli anni ’50 del secolo scorso utilizzata come vasca serbatoio pensile per la rete dell’acquedotto comunale. Altezza 28 metri.

La disponibilità di un’ampia area prospiciente sgombera da manufatti per un’estensione superiore al 150% dell’altezza ha reso possibile l’abbattimento della torre mediante rotazione su cerniera alla quota di +5,3m dal piano di campagna. Il momento ribaltante è stato innescato mediante rimozione di aree resistenti alla base (tre dei 6 pilastri) in modo da determinare il disallineamento tra proiezione in verticale del centro di massa e baricentro dell’area resistente. I tre pilastri sono stati rimossi mediante cariche esplosive. L’edificio residenziale più vicino alla struttura da abbattere si trova ad una distanza pari a 5m.

 

Categoria:
Location: Nove, Vicenza, Italia
Committente principale: COMUNE DI NOVE (VI)
Cliente: COMUNE DI NOVE (VI)
Anno inizio: 2019
Anno di fine: 2019
Documenti:

ULTIMI PROGETTI

DEMOLIZIONE CON ESPLOSIVI POLLIFICIO

IMPLOSIONE DI UNA STRUTTURA INDUSTRIALE MULTIPIANO A MERCATO SARACENO (FC)

Leggi

DEMOLIZIONE CONTROLLATA DELLA TORRE PIEZOMETRICA

DEMOLIZIONE CONTROLLATA DELLA TORRE PIEZOMETRICA ALTA 85 METRI, A 5 M DAL FABBRICATO PIÙ VICINO

Leggi

DEMOLIZIONE CON ESPLOSIVI PONTI A3

Adeguamento Autostrada Salerno-Reggio Calabria

Leggi